Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni... Ok, prosegui

Partners
Richiedi Newsletter
Invia ad un amico
Sostienici
IBAN: IT 20 Y 02008 12152 000102734829
Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!
[Valid RSS]
  Microsoft Internet Explorer 7.0 Mozzilla Firefox Opera Safari Google Chrome
Animalisti chiedono procedura UE contro Italia per ''delfini stressati''
05 Novembre 2013
Stampa  

 

Non si salva nessuno: dopo l'allevamento e il commercio di animali, la caccia, la pesca, il circo, lo zoo, il palio, la sperimentazione farmacologica, l'agnello pasquale della Sig.ra Maria e la mensa scolastica di Pierino, anche i delfinari sono entrati a pieno titolo tra gli obbiettivi degli animalisti.

Gli stessi, che ci hanno abituato ad ogni forma di spot con animali parlanti, piangenti o ridenti a seconda della necessita', ora avvertono di "non lasciarsi ingannare dall'aspetto gioioso dei delfini in cattivita': sembra che sorridano ma e' solo la forma della loro mandibola".

Ma non e' tutto: si legge su diverse fonti d'agenzia che oggi Lav e Marevivo insieme a Born free foundation, dopo aver presentato in Senato un loro rapporto sui delfinari, abbiano chiesto alla Commissione europea di avviare una procedura d'infrazione nei confronti del nostro governo perche', a loro dire, "i delfinari dell'Unione europea, inclusi quelli nazionali, non ottemperano alle disposizioni della Direttiva Zoo 1999/22/CE relativa alla custodia degli animali selvatici nei giardini zoologici".

Gli animalisti non solo ravvedono "tanto, troppo stress e rischi per i delfini che sono costretti a nuotare ed esibirsi nei delfinari italiani ed europei", ma ritengono che "i delfinari non hanno alcuna funzione educativa ne' scientifica o di conservazione della specie, ovvero non rispettano queste caratteristiche obbligatorie per legge, facendo invece spettacolo: un inganno inaccettabile".

Noi di FederFauna ci chiediamo quale funzione educativa, scientifica o di conservazione possano avere le associazioni e la propaganda animaliste…

Riguardo all'inganno Vi consigliamo una lettuta: L'inganno animalista, Di Fabrizio Leone

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su FriendFeed
        Aggiungi ai preferiti


Permalink:

Linka questa pagina (HTML):


News

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.



Tutte le News...
Parlano di noi
Vedi anche:
Attenzione: il tuo browser potrebbe essere obsoleto.

Per utilizzare al meglio le funzionalità del sito utilizza uno dei seguenti browser


Attenzione: per sfruttare le funzionalità del sito devi avere javascript abilitato nel tuo browser