Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni... Ok, prosegui

Partners
Richiedi Newsletter
Invia ad un amico
Sostienici
IBAN: IT 20 Y 02008 12152 000102734829
Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!
[Valid RSS]
  Microsoft Internet Explorer 7.0 Mozzilla Firefox Opera Safari Google Chrome
Filippi a Felicetti (Lav): ''Cacciatore si', ma non di cuori solitari.''
30 Maggio 2017
Stampa  

 

Quale Segretario Generale di FederFauna, non scrivo mai di fatti personali nei miei comunicati. I piu' sanno che  sono cacciatore, allevatore di visoni, sostenitore della ricerca compresa la sperimentazione animale, amante del circo, del palio, della carne alla griglia, ecc. o perche' mi conoscono o perche' hanno letto cio' che hanno scritto di me altri.

Questa volta, pero', sono costretto a parlare di me stesso, avendo deciso, attraverso questa lettera aperta, di mandare un messaggio personale al Presidente della Lav Gianluca Felicetti.

Sappia che quando scrivo che ritengo la Lav una lobby piu' interessata ai soldi e al potere piuttosto che agli animali, oppure che il loro approccio mi ricorda quello della mafia, esprimo un'opinione, pur basata su fatti, che non ha nulla di personale. Non mi piace assolutamente quello che fa il suo presidente, ma trovo che sia bravissimo a farlo!...

La mia attivita' in FederFauna deve averlo incuriosito subito, visto che ha firmato la prima denuncia contro di me poco dopo che e' nata la Confederazione, ad uno dei miei primi comunicati stampa. Dopo ne sono seguite diverse altre di denunce (da entrambe le parti a dire la verita'), senza che mai ne' io ne' lui venissimo condannati. Del resto esprimere la propria opinione, per fortuna, e' ancora legale, anche se magari quella degli altri non ci piace.

Pero', da quando ho rilevato un nuovo allevamento, pochi mesi fa, l'interesse di Felicetti per me sembra essersi notevolmente intensificato: in cosi' poco tempo la Lav ha organizzato manifestazioni, cosi' "Essere Animali", che credo sia una specie di suo spin off (una sorta di "braccio armato" da mandare avanti quando alla Lav non conviene metterci la faccia), Felicetti ha firmato contro di me non ricordo nemmeno piu' quante richieste di accesso agli atti ed ora anche un ricorso contro il Comune, "reo" di aver applicato la legge e quindi concesso a me di lavorare… (gli animalisti considerano virtuosi i comuni che emanano regolamenti contra legem, purche' a danno degli allevatori).

In ogni caso io ho sopportato, continuando a fare il mio lavoro nel modo migliore possibile, in silenzio per evitare di buttare ulteriore benzina sul fuoco. Ovviamente alle richieste di accesso ad atti privati ho sempre risposto e continuero' a rispondere che non sono affari suoi e al ricorso penseranno i miei Legali, se mai il Tribunale dovesse prenderlo in considerazione. Mi e' venuto pero' il sospetto che un interesse cosi' insistente nei miei confronti possa andare oltre l'aspetto professionale.

Se cosi' fosse, sappia che non ho alcun pregiudizio: non solo ho diversi amici gay, che stimo, ma credo anche che sia bellissimo innamorarsi e che l'amore sia meraviglioso aldila' dell'orientamento sessuale di ciascuno.  Tuttavia io sono etero, felicemente sposato con una donna e padre di quattro figli…
 
Spero che il mio sospetto sia infondato, ma se non lo fosse preferisco essere da subito chiaro e trasparente, com'e' mia abitudine, per non divenire poi magari fonte di ulteriori delusioni…

Autore: Massimiliano Filippi, Segretario Generale FederFauna

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su FriendFeed
        Aggiungi ai preferiti


Permalink:

Linka questa pagina (HTML):


News

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.



Tutte le News...
Parlano di noi
Vedi anche:
Attenzione: il tuo browser potrebbe essere obsoleto.

Per utilizzare al meglio le funzionalità del sito utilizza uno dei seguenti browser


Attenzione: per sfruttare le funzionalità del sito devi avere javascript abilitato nel tuo browser